blog.jpg

TRA 8 MESI CI SPOSIAMO, DA DOVE SI INIZIA?

Se state iniziando a programmare le vostre nozze e non sapete da che parte iniziare, tranquilli, è tutto normale!
I primi dubbi nasceranno in merito ai colori da scegliere, che impronta stilistica dare al matrimonio, i fiori, la location, la chiesa, il coordinato cartaceo e tante altre questioni che subentreranno in corso d’opera. Ma rilassatevi, basta partire in tempo utile e, con la giusta organizzazione, sarà possibile affrontare ogni scelta con entusiasmo.
Per quanto concerne la wedding stationery, la domanda che voi sposi spesso mi ponete, durante il primo incontro, è: “Come prima cosa, da dove si parte?”
Sicuramente il primo passo da fare riguarda la scelta dei colori e dello stile che ci permetterà di creare un logo personalizzato o una texture che diverrà il filo conduttore dell’intero coordinato.
Il passo successivo è la scelta della PARTECIPAZIONE. Come ve la immaginate?
Quadrata o rettangolare? Invito in Chiesa ed invito al ricevimento: su un unico cartoncino o separati? La chiusura esterna con ceralacca o con nastrino? Carta bianca, avorio o colarata?
Da quali elementi volete che sia composto il vostro coordinato grafico?
Questi sono solo alcuni spunti di riflessione che mi sono venuti in mente, mettendomi nella testa di una coppia di sposi che si accinge a fare le prime scelte dei preparativi.
Al seguente link, dunque, sarà possibile scaricare gratuitamente una miniguida che ho ideato per voi, che vi consentirà di cominciare a valutare i primi aspetti. Stampandola, potrete spuntare con una X i vari elementi che vi interessano e potrete annotare tutte le vostre riflessioni e i vostri dubbi, su cui discuteremo durante il nostro primo incontro conoscitivo.
Sciolti i primi dubbi, non preoccupatevi, sarà tutto in discesa!

vignetta_GB.jpg

Una volta compilata la miniguida ed espressi i vostri dubbi e desideri, vi mostrerò le possibili varianti di materiali, forme e dimensioni tra quelli da voi prescelti ed insieme individueremo il modello più adatto.
Potrete scegliere tra varie tipologie di carta: Classic Demimatt bianca o avorio (carta patinata opaca, esalta la riproduzione di immagini di alta qualità e la nitidezza dei testi); Turner bianca o avorio (carta di pregio, marcata a feltro, dal disegno leggero ed uniforme, per un effetto a “buccia d’arancia”), Rembrandt bianca o avorio (Carta classica vergata su entrambi i lati, la cui superficie è incisa da sottilissime righe, adatta per stampati eleganti).
Nel prossimo articolo, vi parlerò proprio della scelta della carta e quali differenze di effetto visivo e tattile comportano.